Eventi e Serate

In un mondo così vulnerabile in cui tutto cambia velocemente e costantemente l’unico modo che esiste per restare al passo è accogliere le sfide.<br>Abbiamo deciso di rinfrescarci.<br>Nuova immagine, stessa Anima.<br>Chi ci conosce sa che in 35 anni l’Angedras ha cambiato aspetto.<br>Un tempo chi si ritrovava seduto ai nostri tavoli poteva giocare a carte dalla mattina alla sera, farsi una partita ai videogiochi o calcio-balilla e, allo stesso tempo, mangiarsi un buon piatto di spaghetti cucinato dalla Maria o assaggiare quella fantastica pizza che solo Nando sapeva preparare.<br>Nel 2008 siamo arrivate noi e, come fa il Maestrale, abbiamo rivoluzionato quello che avevamo intorno, trasformando l’AngedraS in Trattoria Pizzeria.<br>Insieme all’AngedraS e ai nostri ospiti siamo cresciute percorrendo diverse strade che nel tempo ci hanno portato a costruire la nostra identità.<br>Quella che vi presentiamo oggi è l’immagine che sentiamo più vicina a noi.<br>E nel realizzarla ci siamo ispirate alle nostra terra di origine e in particolar modo all’entroterra sardo, con le sue tonalità morbide e calde. Un luogo in cui le tradizioni popolari sono ancora vive e in cui l’arte è espressione della vita e dei desideri.<br>Abbiamo poi fatto un viaggio nel passato, arrivando al periodo della civiltà nuragica ritrovando uno tra gli oggetti di terracotta più insoliti e belli, quello che oggi chiamiamo “Sa Pintadera”. Uno strumento straordinario che riporta alla sua primaria funzione di decorazione del pane ad una più sacra che esprime il ciclo della vita con il simbolo del sole posto in relazione al pane fatto di grano.<br>Storie di sapori, perché la nostra cucina rappresenta la nostra storia: l’unione tra la tradizione sarda e le nostre origini e i sapori del territorio parmigiano, nel quale siamo cresciute e che ugualmente sentiamo parte di noi.<br>Siamo felici oggi di ripartire e condividere con voi la rappresentazione di quello che siamo e che ci contraddistingue.<br>A. Rita e M. Francesca 👭+

In un mondo così vulnerabile in cui tutto cambia velocemente e costantemente l’unico modo che esiste per restare al passo è accogliere le sfide.
Abbiamo deciso di rinfrescarci.
Nuova immagine, stessa Anima.
Chi ci conosce sa che in 35 anni l’Angedras ha cambiato aspetto.
Un tempo chi si ritrovava seduto ai nostri tavoli poteva giocare a carte dalla mattina alla sera, farsi una partita ai videogiochi o calcio-balilla e, allo stesso tempo, mangiarsi un buon piatto di spaghetti cucinato dalla Maria o assaggiare quella fantastica pizza che solo Nando sapeva preparare.
Nel 2008 siamo arrivate noi e, come fa il Maestrale, abbiamo rivoluzionato quello che avevamo intorno, trasformando l’AngedraS in Trattoria Pizzeria.
Insieme all’AngedraS e ai nostri ospiti siamo cresciute percorrendo diverse strade che nel tempo ci hanno portato a costruire la nostra identità.
Quella che vi presentiamo oggi è l’immagine che sentiamo più vicina a noi.
E nel realizzarla ci siamo ispirate alle nostra terra di origine e in particolar modo all’entroterra sardo, con le sue tonalità morbide e calde. Un luogo in cui le tradizioni popolari sono ancora vive e in cui l’arte è espressione della vita e dei desideri.
Abbiamo poi fatto un viaggio nel passato, arrivando al periodo della civiltà nuragica ritrovando uno tra gli oggetti di terracotta più insoliti e belli, quello che oggi chiamiamo “Sa Pintadera”. Uno strumento straordinario che riporta alla sua primaria funzione di decorazione del pane ad una più sacra che esprime il ciclo della vita con il simbolo del sole posto in relazione al pane fatto di grano.
Storie di sapori, perché la nostra cucina rappresenta la nostra storia: l’unione tra la tradizione sarda e le nostre origini e i sapori del territorio parmigiano, nel quale siamo cresciute e che ugualmente sentiamo parte di noi.
Siamo felici oggi di ripartire e condividere con voi la rappresentazione di quello che siamo e che ci contraddistingue.
A. Rita e M. Francesca 👭

Tutti i diritti riservati © copyrigth 2014 Trattoria Angedras P. Iva 02488950342

Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?